Una batteria elettronica che sembra acustica: EFNote 5

Francesco Sicheri

Francesco Sicheri

Mi chiamo Francesco e tutti i giorni ascolto, leggo e scrivo. Da più di tredici anni mi occupo di giornalismo musicale, sul web e sulla carta. Oggi scrivo per GasTube, e sono editor per Guitar Club e Drum Club. Da poco ho lanciato il mio podcast, "Frank Talks", nel quale parlo di musica, di libri, e di passioni, e lo faccio con tanti ospiti interessanti.

Diventa mio allievo

  • Nessuna scadenza;
  • Contatto diretto per risolvere ogni dubbio;
  • Aggiornamenti e nuove lezioni inclusi a vita.

Se il look ed il feeling di una batteria acustica sono quello che vi ha sempre trattenuto dall’avvicinarvi al mondo elettronico, oggi vi parliamo di una batteria elettronica che sembra acustica. La EFNote 5 è l’argomento di questo nuovo articolo in collaborazione con Strumentimusicali.net. Si tratta di uno strumento diverso da ciò che siamo soliti associare al mondo delle batterie elettroniche: diverso e ricco di elementi interessanti.

Se avete dei suggerimenti riguardo a degli argomenti o degli strumenti che vi piacerebbe vedere testati sul canale non dovete far altro che dare una sbirciata nel vasto catalogo di Strumentimusicali.net e poi comunicarcelo tramite i commenti dei video oppure in direct su Instagram!

Costruzione

La EFNote 5 punta tutto su una costruzione ibrida. Il look è quello che non vi aspettereste di trovare su una batteria elettronica, ed il bello di suonare un prodotto di questo tipo è proprio scoprire un approccio dettato da un mix dei due mondi. 50,6 kg di peso totale per dei tamburi dalle dimensioni generali ridotte sono ciò che caratterizza il “corpo” della EFNote 5, la cui particolarità risiede proprio nella costruzione dei fusti.

Già poter parlare di fusti in una batteria elettronica è decisamente qualcosa di “diverso”, ma nel caso della EFNote 5 stiamo anche parlando di fusti in betulla a 6 strati. Attenzione: non si tratta soltanto di fattore estetico. Quello che questo drumkit vuole ricreare è il feel percepito nel suonare un tamburo acustico. Per fare ciò non vuole rinunciare alle infinite possibilità offerte dall’avanzata tecnologia sviluppata nel campo delle batterie elettroniche.

vista dall'alto di una batteria elettronica efnote 5

Lo stesso tipo di approccio è stato riposto anche nella realizzazione dei piatti. Quest’ultimi hanno sembianze “canoniche” e possono essere suonati come un normalissimo piatto per batteria. Inoltre garantiscono una risposta estremamente naturale e mai tendente al feel “digitale”.

Per fare una panoramica completa la EFNote è composta da: cassa da 16″, rullante da 12″, tom da 10″ e timpano da 12″. Per quanto riguarda i piatti invece troviamo: ride da 18″, crash da 16″, hi-hat da 14″, splash da 8″.

Suono e feeling

Come sempre con le batterie elettroniche è difficile ridurre le impressioni riguardanti il suono ad un’unica verità. Siamo di fronte ad uno strumento dotato di molte varianti sonore richiamabili tramite la centralina, pertanto concentriamoci maggiormente sull’esperienza sonora che la EFNote 5 regala.

Nel momento in cui una batteria elettronica prende le sembianze di una batteria acustica, ci sono svariati aspetti da tenere in considerazione. Il primo è sicuramente quello riguardante l’effettiva utilità del design in ambito sonoro. Ufficialmente la EFNote 5 viene presentata come in grado di sfruttare i propri fusti a sei strati per migliorare la risposta sonora delle controparti elettroniche. Questo dovrebbe avvenire grazie alla tecnologia Tru-Aco Stereo, ma nel momento in cui ci si siede dietro lo sgabello non è così facile da percepire.

batteria elettronica efnote 5

Quello che la presenza di questo tipo di fusti riesce a fare, è modificare l’approccio stesso del batterista. Non è così difficile trovarsi di fronte ad una batteria elettronica e sentirsi costretti a cambiare il proprio stile per andare incontro alle esigenze tecniche dello strumento. Con la EFNote 5 non succede.
Avviene invece qualcosa che sembra liberare da ogni tipo di pregiudizio. Grazie ad un motore sonoro a bassissima latenza e ad una sensibilità prominente, la EFNote 5 mette il meglio dei due mondi a disposizione del batterista. In questo caso possiamo dire che lo strumento non destabilizza l’approccio, ma invece amplia le possibilità sonore anche grazie a tantissime funzionalità.

Gestione e funzionalità extra

Se i suoni a disposizione della EFNote 5 sono molti, altrettante sono le caratteristiche a disposizione della centralina in dotazione. Siamo di fronte ad una batteria pronta per soddisfare molte delle esigenze tanto dei professionisti, quanto degli studenti.

centralina di controllo di una batteria elettronica efnote 5

Anzitutto partiamo dalla connettività, rappresentata sia dal bluetooth, sia dal MIDI, ma anche da quattro canali di uscita analogici, così come da due ingressi e due uscite in formato USB. Quest’ultime permettono alla EFNote di dialogare direttamente con un computer proprio come farebbe una scheda audio. Pertanto possiamo registrare il suonato su 8 canali separati senza necessità di altro supporto. La EFNote 5 stessa è dotata di una funzione registratore, che però non brilla così tanto in confronto a quelle definite “Set List” e “Stroke Analysis”.

L’opzione Set List della EFNote 5 è pensata per i live show e per l’organizzazione del proprio kit attraverso una scaletta, in modo da poter programmare al meglio ogni cambio di sonorità necessario al set. La funzione Stroke Analysys è invece un’interessantissima idea pensata per monitorare i colpi su tamburi e piatti, così da fornire una scheda completa ed una linea guida di miglioramento.

Conclusioni

2.899,00 euro di listino non sono pochi, e ovviamente piazzano la EFNote 5 in una fascia di prezzo che non tutti sono disposti ad affrontare. Quello che si riceve in cambio di tale cifra è però molto, sia sul piano tecnico, sia su quello sonoro. Nel caso della EFNote 5 non stiamo più parlando “soltanto” di una batteria elettronica, ma di uno strumento che garantisce un’esperienza d’uso, ed un approccio, di tutt’altro tipo. Non è detto che questo ibrido sia perfetto per tutti, ma se state cercando qualcosa di diverso dall’ordinario, allora potrebbe valere la pena darle una chance.