Chitarra in fibra di carbonio: come suona la LAVA ME 2?

Francesco Sicheri

Francesco Sicheri

Mi chiamo Francesco e tutti i giorni ascolto, leggo e scrivo. Da più di tredici anni mi occupo di giornalismo musicale, sul web e sulla carta. Oggi scrivo per GasTube, e sono editor per Guitar Club e Drum Club. Da poco ho lanciato il mio podcast, "Frank Talks", nel quale parlo di musica, di libri, e di passioni, e lo faccio con tanti ospiti interessanti.

Diventa mio allievo

  • Nessuna scadenza;
  • Contatto diretto per risolvere ogni dubbio;
  • Aggiornamenti e nuove lezioni inclusi a vita.

Una chitarra in fibra di carbonio. Ripetete insieme a noi. Una chitarra in fibra di carbonio.
L’avrete già vista un milione di volte tra le pagine del web, e avrete anche già notato il tipo di clamore e di hype che la segue in ogni dove. Oggi parliamo di lei, della Lava ME2, una chitarra realizzata in carbonio e con gli effetti “on-board”.

Insieme a Strumentimusicali.net oggi andiamo a provare una delle chitarre acustiche più chiacchierate e discusse. Lava Music e i suoi strumenti fanno parlare il mondo chitarristico da diverso tempo e oggi andiamo a scoprire il perché insieme alla ME 2.

Vi ricordiamo che potete inviare a Gastube gli strumenti a cui siete più interessati grazie ad un carrello strumentimusicali.net. Create il vostro carrello e successivamente inviatelo a [email protected]

Costruzione e Design

Una chitarra in carbonio per un futuro più stabile e semplice

Lava Music crede fortemente in un’evoluzione della chitarra che passi rigorosamente per un avanzamento tecnico-tecnologico in grado di semplificare la vita dei musicisti. Il modello ME 2 incarna al meglio il concept generale di Lava. Strumenti leggeri, estremamente resistenti, stabili e capaci di regalare un’esperienza di playing priva di inconvenienti.
La ME 2 di Lava Music è costruita principalmente in fibra di carbonio, non è assente qualche inserto in legno, ma il cuore del progetto e del suono dello strumento risiedono proprio nel carbonio.

Chitarra in fibra di carbonio Lava Music Me 2

Sotto la scocca della ME 2 il body è realizzato con una struttura in fibra di carbonio, ondulata e dalla conformazione a nido d’ape. Immaginate le cellette esagonali costruite dalle api ed avrete una perfetta riproduzione di quello che è l’interno del corpo della ME 2. La combinazione del più resistente ed efficiente materiale, quale è il carbonio, con questa tipologia di struttura, permette al concept di Lava Music di dare vita ad un’esperienza sonora estremamente dettagliata.

LAVA ME2: massima stabilità grazie alla fibra di carbonio

Non soltanto delle sonorità ricche di dettagli e di armoniche, ma anche uno strumento in grado di essere sempre pronto per il palco, qualsiasi siano le condizioni esterne. Il manico della ME 2 è chiamato FlyNeck, nome che va a riassumere l’idea di estrema fluidità nel playing che la sua costruzione consente. Sviluppato e realizzato in fibra di carbonio, ma anche rinforzato con due barre sempre in fibra di carbonio, il FlyNeck offre un’esperienza unica. Venendo da un’abitudine formata sul legno, sui suoi cambiamenti e sugli shape più canonici, il manico della Lava ME 2 è semplicemente qualcosa di nuovo, diverso, e per questo unico.

Resistente e compatta, la scala della Me 2 è di 23.5″, con un’ampiezza al capotasto di 42.9″. Una chitarra “minuta”, sicuramente, ma non per questo scomoda per chi ha mani generose o per chi semplicemente è abituato ad una scala più canonica. Ad incrementare la comodità e fluidità del playing interviene anche il trattamento Plek Pro. Quest’ultimo non è altro che una scansione e rettifica della tastiera in base alla tensione delle corde con una precisione fino a 0,005mm.

Gestione e controlli

Una chitarra acustica con riverbero, delay e chorus

Se avete sentito parlare degli strumenti di Lava Music, e della ME 2 in particolare, avrete anche imparato a conoscere il pickup L2 e la sua innovativa tecnica di amplificazione. Si tratta di una tecnologia che sfrutta il retro della chitarra come altoparlante, andando così a utilizzare il pickup L2 per pescare il suono internamente al corpo dello strumento, e restituirlo all’esterno amplificandolo in una cassa di risonanza creata sul fondo (o retro) del body.

Al cuore del progetto di Lava troviamo però anche la tecnologia FreeBoost, ovvero un brevetto che consente allo strumento di riprodurre effetti come riverbero, delay e chorus, senza l’uso di alcun amplificatore. La ME 2 sfrutta quindi la sua cassa di risonanza interna ed il pickup L2 per gestire i tre effetti onboard dei quali è dotata. Una chitarra acustica dotata di effetti che non necessitano però di amplificatore per essere utilizzati, sembra quasi magia ma per Lava Music è verità.

Sezione controlli chitarra in fibra di carbonio Lava Music Me 2

Per gestire il suono della ME 2 abbiamo a disposizione due diversi set di controlli. Il primo è quello posto sulla spalla alta dello strumento, lì dove troveremmo un qualsiasi set di controlli per il sistema di elettrificazione di un’acustica. Su questo pannello esterno i controlli sono tre: Volume, Reverb e Effect (che consente di dosare la presenza di delay o chorus). Per andare a selezionare se usare delay o chorus bisogna addentrarsi nella buca della chitarra dove troviamo a un piccolo switch che consente di passare da un effetto all’altro, così come la presa micro USB per la ricarica della batteria al litio della chitarra.

Suono

Un’esperienza nuova

Suonare una chitarra in fibra di carbonio, garantisce un’esperienza diversa da quella che qualsiasi altro tipo di materiale può garantire. Molti associano erroneamente il materiale in questione ad una controparte sonora “fredda” e poco “avvolgente”, eppure quando si mettono le mani sulla ME 2 di Lava Music la percezione è esattamente opposta.
La struttura unibody del corpo, la buca ed il particolare sistema di amplificazione danno vita a qualcosa di difficile da descrivere a parole. Anche la sola chitarra, suonata “nuda e cruda” si produce in un suono molto corposo, ed ricchissimo di dettagli sonori.

Chitarra in fibra di carbonio Lava Music Me 2

La sensazione generale è quella di percepire sempre il massimo delle informazioni sonore, un po’ come quando per la prima volta si riscopre un film in alta risoluzione. Tutto è cristallino e preciso, ma non per questo viene meno quella componente di “coinvolgimento” data dalla rotondità del suono. Il volume naturale è sufficiente, ma la “magia” della ME 2 si mette in atto sfruttando il pickup L2 e gli effetti on-board.

Non è come suonare con un amplificatore. Non equivale nemmeno all’utilizzare lo strumento in cuffia. La percezione è diversa e viene anche dal fatto che noi stessi ci appoggiamo con il corpo al retro della chitarra, dove il suono si amplifica. Gli effetti a disposizione fanno il resto, garantendo un’esperienza ed un approccio al playing che distaccano la ME 2 da ogni altro strumento sul mercato. Al momento non ci sono paragoni, ed anche continuare a mettere gli strumenti Lava Music a confronto con chitarre “canoniche”, è fondamentalmente sbagliato.

Conclusioni

Una chitarra in fibra di carbonio chiama immediatamente il palcoscenico. La sua stabilità ed efficienza anche quando messa sotto sforzo da sbalzi di temperatura notevoli, la rendono la perfetta alleata del musicista globe-trotter. Forse non è ancora un concept sviluppato perfettamente per arrivare sotto le dita di alcuni tra i nomi più blasonati, ma la direzione intrapresa è quella giusta. Si tratta di una chitarra a metà tra il progetto “in corso” ed un’idea già ben formata e sedimentata.

Al prezzo di €799 non è esattamente economica, ma è sicuramente abbordabile per molti. La ME 2 può essere quello strumento che vi strappa un sorriso ogni volta che la prendete in mano, ma può anche essere molto di più. Può diventare, ad esempio, quella chitarra in grado di portare sempre a casa la serata quando – finalmente – potrete tornare a suonare dal vivo con il vostro gruppo. Uno strumento “all in one” in tutto e per tutto, e in ambito acustico è qualcosa di decisamente interessante e innovativo.